La nostra attività è centrata sulla diagnosi e la terapia chirurgica delle malattie neoplastiche di fegato e vie biliari e delle malattie ostruttive di colecisti e vie biliari meglio note come calcolosi.

Dal 2002 il Professor Nicola Nicoli è diventato consulente di chirurgia epatica del nostro reparto e insieme al nostro staff si occupa di patologie benigne e maligne del fegato e vie biliari. Il Professor Nicoli è stato un pioniere della chirurgia epatica in italia, primo tra molti ad occuparsi di chirurgia epatica presso la Clinica Chirurgica dell’Università di Medicina di Verona, per poi diventare Primario dell’ospedale “V. Cervello” di Palermo.

ATTIVITA’

  • Ambulatorio di chirurgia generale (Lunedì. Mercoledì, Venerdì dalle 10,30 )
  • Ambulatorio di libera professione (Dottor Casaril, Dottor Inama)
  • Ambulatorio di libera professione Prof. Nicoli

 

 

 

COLELITIASI e COLEDOCOLITIASI

A causa di predisposizione, stile di vita o patologie delle vie biliari, frequentemente si possono formare calcoli in colecisti. La colelitiasi è una patologia benigna che dà segno di se per comparsa di coliche nei quadranti addominali superiori e di destra, alle volte associate a febbre (colecistie acuta). Il trattamento della colica o della colecistite acuta prevede una terapia antidolorifica e/o antibiotica per circa 1 settimana, a cui alle volte viene associato un ricovero di pochi giorni in ospedale. In questa fase della malattia l’intervento chirurgico viene procrastinato per evitare di intervenire in una fase di infiammazione che renderebbe l’intervento più difficile e rischioso.
Se vi è lo sviluppo di Ittero ostruttivo, ovvero l’aumento della concentrazione ematica della bilirubina (prodotto di degradazione dei sali biliari prodotti dal fegato), vi è la necessità di eseguire accertamenti radiologici come la Colangio -Wirsung RMN per valutare la possibile ostruzione da parte di uno o più calcoli del coledoco. Se è presenta tale ostruzione è necessaria l’esecuzione di una E.R.C.P. che consiste nella pulizia ed estrazione di calcoli dalla via biliare principale per via endoscopica.
Presso il nostro reparto si eseguono ogni anno più di 300 interventi di colecistectomia laparoscopica con tecnologia 3D con un tasso di conversione laparotomica inferiore al 2%.

endoscopia02

HCC e ColangioCarcinoma

L’epatocarcinoma e il colangiocarcinoma sono 2 tipi di neoplasia primitive del fegato che possono insorgere in pazienti affetti da patologie epatiche croniche come la cirrosi. Il trattamento è spesso multidisciplinare e si avvale di terapie mediche e chirurgiche. Gli intervento che vengono eseguiti per questi tumori sono procedure con incidenza di complicanze che raggiungono il 40% ed una mortalità del 3%. Le tecniche chirurgiche dipendono dal tipo e dallo stadio di malattie.

Trattamenti Chirurgici

Gli interventi di resezione epatica sono eseguiti per patologia neoplastica e hanno finalità di radicalità oncologica. Il tipo e l’estensione della resezione stessa dipendono dalla localizzazione e dalla natura della neoplasia. Le resezioni epatiche possono alle volte essere proposte anche per patologie benigne come cisti epatiche, adenomi o iperplasia focale nodulare.
Le tecniche mininvasive (laparoscopiche e robotiche) che vengono eseguite presso il nostro centro sono attualmente indicate in caso di patologie benigne o maligne localizzate al lobo epatico sinistro o al lobo epatico destro se superifciali.

Trattamenti Intrarteriosi e Percutanei

In caso di patologie maligne in stadio avanzato o interessanti entrambi i lobi epatici i trattamenti proposti sono i seguenti:
– TACE: è una procedura endovasale e consiste nell’iniettare farmaci chemioterapici nella sede di malattia con successiva chisura del vaso arterioso affluete a tale sede. E’ una procedura a basso rischio ed è ripetibile;
– RFA e MICROWAVE: procedure percutanee che prevedono la bruciatura del tumore epatico mediante l’inserimento di un ago in sede di malattia. Procedure ripetibili ed alle volte associate a interventi chirurgici in laparoscopia.